Altro

    LAGO: oltre 62 milioni di fatturato nel 2022 e crescita sopra il 14%

    Oltre 62 milioni di fatturato nel 2022, un tasso di crescita superiore al 14%: LAGO vola davvero in alto. Le prossime sfide includono la costruzione di un marchio più globale e il raggiungimento degli obiettivi ambientali e sociali delle Nazioni Unite per il 2030.

    L’azienda di design italiana ha registrato i suoi migliori dati di sempre, puntando a un’ulteriore crescita degli utili attraverso un’inversione di quota percentuale dell’Italia all’estero, con l’Europa come prossimo mercato di riferimento per retail e contract, oltre ad Asia e Stati Uniti.

    “Il 2022 è un anno di soddisfazioni e propositi, grazie a scelte strategiche che mettono in primo piano innovazione, dialogo e sostenibilità. Siamo una delle poche aziende con questi numeri e con spazio per conquistare quote di mercato estero: questo ci ispirerà a fare di più, con ottimismo e fiducia per creare un futuro sempre più prospero per noi e per coloro che ci circondano”.

    Con queste parole Daniele Lago, Amministratore Delegato e Head of Design di LAGO SpA dà il benvenuto al 2023, un anno in cui l’azienda non è mai stata migliore in termini di risultati economici. Il bilancio 2022, infatti, si è chiuso con un fatturato di oltre 62 milioni e un EBITDA superiore al 27%, pur mantenendo una marginalità elevata. Negli anni precedenti, con un bilancio in crescita, LAGO ha raccolto i frutti delle scelte strategiche passate e di quelle definite e attuate nel 2022. Visti i risultati conseguiti, l’azienda ha deciso di condividere con i propri collaboratori il raggiungimento di ciò attraverso benefit aziendali, nell’ottica di premiare e condividere valore in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile che intende perseguire.

    Tra gli impegni più rilevanti sul fronte internazionale ci sono i settori retail e contract. In quest’ultimo i flussi economici sono aumentati del 200% rispetto al 2021, attraverso progetti real estate anche oltreoceano. Parallelamente nello scorso anno è cresciuta anche la rete distributiva, con nuovi negozi in tutto il mondo: a oggi se ne contano oltre 350 in tutta Europa e un centinaio nel resto del mondo, incluse le recenti aperture in Costa d’Avorio, Las Vegas e Cancun, e le prossime degli store di Jakarta, Singapore e Dubai. Queste sono solo alcune delle fondamenta dalle quali ripartiranno le strategie dei prossimi anni: nonostante i risultati ottenuti, infatti, sono ancora ampi i margini di penetrazione dei mercati esteri, dal momento che oggi l’azienda è al 75% sul mercato interno ed ha dunque un potenziale di crescita rilevante.

    Il 2022 di LAGO ha visto un approccio sempre più concreto alla sostenibilità globale capace di creare valore per le aziende bilanciando persone, natura e tecnologia. Tra queste Good Houses, il pluriennale stand in mostra al Salone del Mobile 2022, la cui struttura completamente riciclabile garantisce che fino all’87% delle emissioni di gas serra, come l’anidride carbonica, non venga immesso nell’atmosfera rispetto agli stand convenzionali. Grazie all’eliminazione degli scarti si ha una quasi totale riduzione del peso e del volume del materiale. Non solo un ridisegno di un singolo spazio espositivo, ma un ripensamento dell’intero sistema.

    Entro il 2023, LAGO rimarrà in prima linea nell’impegno e nel coordinamento dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: attraverso azioni concrete e un approccio sistematico, l’azienda ha individuato le principali aree e le leve a sua disposizione per contribuire al raggiungimento di uno sviluppo sostenibile globale. Tra gli altri, si concentra su salute e benessere (SDG 3), città e comunità sostenibili (SDG 11), consumo e produzione responsabili (SDG 12) e azione per il clima (SDG 13). Su questi temi sono state sviluppate iniziative come collaborazioni con cooperative sociali e progetti filantropici, approcci basati sull’intero ciclo di filiera, riqualificazione attraverso percorsi di sviluppo individuale dei lavoratori.

    “Le sfide dello scenario internazionale, i trend globali che indicano la sostenibilità come un’urgenza sempre più imprescindibile e i numeri degli ultimi bilanci, che danno ancora più rilevanza ai mercati esteri, suggeriscono le direttrici delle nostre prossime sfide, da vincere tenendo sempre ben a mente il modo in cui intendiamo fare design e fare impresa. Per i risultati raggiunti e per quel che verrà ringrazio tutta la squadra, che contribuisce a superarsi continuamente” conclude Daniele Lago.

    Daniele Lago, CEO & Head of Design di LAGO SpA
    Asia
    Asia
    Ciao sono Asia e mi occupo di Arredamento sui Social Network. Con Mobilpro Italia Arrediamo con passione gli spazi della tua comunicazione online.

    Articoli simili

    Pubblicità

    i più visti