Altro

    I Talk del Salone del Mobile.Milano e del SaloneSatellite

    Momenti di discussione per imparare a costruire insieme un futuro sostenibile e inclusivo.

    Il Salone del Mobile.Milano propone anche quest’anno un ricco programma di conferenze per riflettere su come le attività di progettazione sociale, imprenditoriale, educativa e sostenibile possono influenzare e cambiare positivamente il futuro del pianeta. Tra i personaggi principali ci sono: Mario Cucinella, Paola Antonelli, Alice Rawsthorn, Yves Béhar, Daan Roosegaarde, Victoria Siddall, Eva Feldkamp, ​​Liam Young, Anab Jain, Marjan van Aubel e Makkox.

    Design, tecnologia, arte, intrattenimento, insegnamento e comunicazione possono collaborare per creare sinergie a livello sociale, culturale, produttivo ed economico per superare le sfide ambientali e avviare una trasformazione ecologica positiva e reale. Adesso lo capiamo bene: il progresso deve essere sostenibile. Per questo richiede l’impegno di tutti e il risveglio di una coscienza ecologica seria e generosa. Il futuro richiede anche visioni diverse, complementari o contrapposte che ci permettano di cogliere quante più sfumature possibili. In effetti, una pianificazione veramente inclusiva può essere realizzata solo in termini di diversità in termini di genere, età, nazionalità, cultura, economia o livello di competenze. Progettazione, pensiero laterale, creatività, spirito critico, capacità di formare e trasmettere conoscenze – tutte caratteristiche delle persone nel mondo del design – sono le leve principali per accelerare lo sviluppo di un mondo più equo e sostenibile.

    Da queste riflessioni condivise, Salone del Mobile.Milano e SaloneSatellite presenteranno talk show sui rispettivi palchi dal 7 al 12 giugno: a Design and Nature, S.Project’s Hall 15 e S.Project of Hall 3. Eventi per gli under 35. In questi due luoghi dedicati al confronto e alla condivisione di idee, il salone cercherà di attivare la fantasia di tutti attraverso tutti i protagonisti che lì si incontreranno e discuteranno, darà risposte concrete a domande, imperativi, e troverà percorsi di fronte all’attuale incertezza e rifletterà su le azioni concrete che verranno intraprese ora per garantire un futuro migliore sono una realtà. Ad amplificare queste informazioni, la piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano consentirà di seguire virtualmente il convegno in streaming, costruendo un archivio di storie ed esperienze che rimarrà disponibile online.

    Di conseguenza, alcune delle menti e delle idee più innovative e brillanti provenienti da menti locali e globali verranno riunite in un unico luogo. Perché sono le soluzioni nate dalla condivisione e dal dialogo che possono cambiare la vita delle persone e il modo in cui si connettono tra loro e con il pianeta. Nel complesso, il talk project del Salone del Mobile 2022 rappresenta un momento prezioso per la ricerca trasversale sul design, l’architettura e i loro attuali impatti sociali e sostenibili. Dietro ogni progetto troviamo una volontà individuale o collettiva di contribuire a migliorare ciascuna delle nostre vite. La latitudine, il background economico, culturale non contano. Ciò che dà energia a questi progetti è una vera passione per la guida di innovazioni sostenibili che ci garantiscano le stesse buone condizioni di vita per le generazioni future.

    Stefano
    Stefano
    Sono un fotografo, un videomaker e un Social Media Manager. Mi occupo di fotografia e social immobiliare e di arredamento.

    Articoli simili

    i più visti